Crea sito

Speciale: tre anni fa, papà se n’è andato…

papà_e_marco Sono passati già tre anni, da quando mio padre non c’è più. Almeno fisicamente. Ovviamente il tempo aiuta ad abituarsi, ed è più facile controllare l’emotività che consegue alla perdita di persone di riferimento, importanti, centrali. Così era mio padre, non solo per me e per la mia famiglia, ma anche per tanti che lo conoscevano e apprezzavano. E lo è evidentemente ancora, perché spesso mi chiedo sia << come avrebbe fatto lui?>>, che <<perché aveva fatto così?>>, <<che ne penserebbe lui ora?>>. Le risposte a queste domande non sono sempre possibili, ovviamente, ma in ogni caso fanno in modo che io continui a pensare, ad ispirarmi a papà nelle cose migliori, e a correggere, se possibile, quelle non proprio riuscite. Spero che se ora è in qualche tempo e luogo, sia felice, e mi guardi con la stessa espressione che aveva in questa foto, con me. Eravamo molto giovani entrambi!

Ecco altre foto: (altro…)

6 dicembre 2013

VIEW 2015 – che spettacolo!

Anche quest’anno sono stato alla VIEW conference, l’edizione 2015 e sono riuscito ad assistere a tutte le sessioni nella sala principale (si ho di nuovo preso ferie dal mio lavoro, tutta la settimana… mi ero tenuto questi giorni appositamente).

Ed è stata di nuovo una bella esperienza: speakers di livello mondiale, le migliori case di produzione, attori tecnologici, parte della storia del mondo dell’animazione, degli effetti speciali, dei videogame e della tecnologia, digitali e non.

Ad esempio: Dreamworks, Pixar, ILM, Google, Sony Picture Imageworks, Blue Sky, MIT, Laika, PDI, MPC, Adobe, Zynga, Naturalmotion, Bluezoo, e tutti gli altri che sto dmenticando, ma li trovate qui: http://www.viewconference.it/it/talks/

Avevo già anticipato qualcosa ai miei amici di forum di Kino3d (www.kino3d.com/forum/viewtopic.php?f=1&t=9676), promettendo un resoconto più esteso…

Dunque, di seguito trovate le altre foto (la qualità è spesso pessima, ma il contenuto interessante, secondo me) , e anche qualche consiglio di lettura…

(altro…)

13 novembre 2015

arduino starter kit

Da un po’ di tempo ero incuriosito dal progetto Arduino (se non sapete cos’è, leggete più sotto), ed in particolare dalla passione, entusiasmo e inventiva che si intuisce dietro la grande comunità di utilizzatori di questo piccolo prodotto, tra l’altro orgogliosamente italiano. Ma ho sempre avuto un po’ il timore di non essere abbastanza “smanettone” da riuscire a comprare tutto ciò che serviva, a collegarlo, di comprare cose sbagliate, ecc. insomma di poterci fare qualcosa senza scassare subito tutto…

Lo scorso il 17 gennaio, però, ho partecipato ad un evento gratuito e molto interessante, a Torino (dove vivo), nelle sale di ToolboxCoworking in occasione del “CULTURE INNOVATION DAY” organizzato da hangar piemonte.

Lì, nella sala principale, c’era un banchetto con vari prodotti e gadget di Officine Arduino (che è lì vicino, come il fablab), mi sono trovato fisicamente davanti ad una piccola ed invitante scatola, l'”Arduino starter kit” originale, ovvero un kit contenente l’essenziale per iniziare, senza bisogno di altro, il tutto ad un cifra tutto sommato bassa, 95 euro. Non avevo più scuse… era mio.

Ecco qualche foto della confezione del kit:

Sommario:

Arduino

Cos’è Arduino? Wikipedia dice che “è una scheda elettronica di piccole dimensioni con un microcontrollore e circuiteria di contorno, utile per creare rapidamente prototipi e per scopi hobbistici e didattici”.

(altro…)

8 febbraio 2015

Blender è difficile…?

Questo articolo è dedicato a coloro che si trovano ad avere la possibilità di imparare ad usare Blender, magari perché stanno seguendo un corso di stampa 3D con software open source, e incontrano come minimo qualche difficoltà a capire questo programma, come i miei compagni di corso, a cui è dedicato in particolare. Ciao ragazzi/e!  🙂

Durante l’ultima lezione, ci è stato presentato Blender ma, a mio giudizio, in modo insufficiente e inadatto: troppo in fretta, un po’ troppa confusione: li ho visti terrorizzati, e spiazzati… in base alla mia esperienza credo di sapere un po’ perché succede, e nel mio piccolo voglio tentare di rimediare, come posso.

Perché Blender è “difficile”?

Cosa rende tanto difficile l’approccio all’utilizzo di Blender? Siccome ormai sono piuttosto abituato, temo di avere difficoltà a immedesimarmi completamente in un “novizio”, ma mi fido del mio intuito, e provo a ipotizzare: secondo me, il motivo principale è la logica di interfaccia e di interazione.

Ciò ad esempio include

  • il linguaggio dell’interfaccia
  • l’estrema configurabilità
  • la disposizione dei comandi e delle finestre,
  • la quantità di “scorciatoie da tastiera”,
  • la quantità di comandi e operazioni,
  • la colorazione di tutto quanto
  • la logica di attuazione dei comandi e delle operazioni

Provo a fornire dei consigli da considerare “a priori” per affrontare spero al meglio l’esperienza di utilizzo, ed arrivare meglio e prima a comprendere il vero sistema di funzionamento: fatto questo, tutto dovrebbe sembrare più facile, logico e meno incomprensibile. Almeno nelle intenzioni.

Le preferenze

Una piccola premessa è solo per mostrarvi come potete accedere al pannello delle preferenze utente, facilmente, dal menu “File”. Si apre una finestra separata con varie sezioni per regolare l’enorme quantità di preferenze possibili (vedrete diversi esempi sotto).

bpref_open

bpref_interf

Una volta configurato tutto in questi pannelli… se volete renderlo permanente…salvate!

E… l’interfaccia?

(altro…)

12 dicembre 2014

Corso di Stampa 3d e software open source

Mi sono iscritto, presso un ente di formazione della mia città, ad un corso denominato “Stampa 3d e software open source”. Ovviamente l’unione dei due argomenti mi ha attratto da subito come una calamita, e dopo aver assistito ad un incontro di presentazione, ho completato i passi necessari per l’iscrizione.

Il corso è breve, 24 ore, non è del tipo finanziato ma ha un costo ragionevole (150 euro), e si svolge in fascia preserale (l’orario è stato concordato con i partecipanti, dalle 18.30 alle 21.30) nella sede centrale di Torino dell’ente (Casa di carità arti e mestieri), ovvero in corso Brin 26 (link gmaps).

Una pagina del sito web dell’ente descrive sommariamente il corso:
http://www.casadicarita.org/it/sedi/corsi/stampa-3d-con-software-open-source.

Questa edizione del corso è tenuta da due docenti, Paolo Di Napoli e Giuseppe Vinci. A volte contemporaneamente, a volte no.

Per sommi capi, il programma…

…del corso è suddiviso in 8 incontri dal 3 ore, grosso modo orientate su queste tematiche: Contesto storico. Macchine industriali e “casalinghe”, esempi del passato, del presente e… del futuro. –  Il software e i sistemi operativi open source. – Applicativi per disegno e modellazione 2D. –  Blender 3D. – Progettazione e modellazione oggetto per fine corso. – Software CAM per stampa 3D, G-code, blenderCAM (opzionale). – Stampa oggetti modellati e miglioramenti possibili. – Stampa oggetti modellati.

La stampante

Delta20x40_trequarti_shop-300x300.jpgL’ente ha acquistato una stampante 3D per l’occasione, per permettere l’effettiva realizzazione di qualche stampa durante lo svolgimento del corso. E’ stata scelta una stampante “non cartesiana”, ovvero un po’ diversa da quelle tipicamente diffuse al momento, ed è del tipo “delta”, ovvero lavora muovendo la “testina di stampa” grazie a 3 bracci “polari”, che si muovono verticalmente su 3 barre, consentendo una stampa, a base circolare, di diametro 20 cm e alta 40cm, la DeltaWASP 20×40.

Questa: http://www.personalfab.it/shop/deltawasp-20×40/

La stampante dovrebbe poter supportare materiali diversi con l’estrusore standard, ma anche l’installazione di una testina a “siringa”, e anche di una testina di fresatura!

E ora, il resoconto di ciò che ho visto, sentito e provato durante le 8 lezioni (terminate!)…

1 dicembre 2014

Proxmox VE released ISO archive

[eng] As you may know, I’m a big fan (and user of) the Proxmox VE virtualization hypervisor, since versions 1.x, then 2.x and now 3.x.

Even if not always I agree with Proxmox developers, mainly in terms of communication style, I really appreciate the  developement of this unique virtualization platform.

One thing that I never liked is that the install CDs for older versions are removed from their web site, everytime a new version comes around. And the official package repository does not allow you to install, download or revert to a specific older version for whatever reason. Upgrades are mostly possible to the most recent versions, but downgrades or old versions reinstall are out of question.

This is why I started to collect (tentatively) all released CDs online, always on the archive.org, for historical purposes. Since this is a GNU project, and since all .iso files were (some still are) available on the Proxmox web site, I believe it is fair use to keep them in this historical archive: see this thread on main Proxmox support forum to see why I put this archive together.

If you want to try older versions of Proxmox VE for whatever reason, maybe just to take screenshots to write a retrospective blog article, you have now a single source to find all the original CDs (see link below).

[ita] Come potreste forse sapere, sono un grande sostenitore (e utente) del hypervisor di virtualizzazione Proxmox VE, fin dalle versioni 1.x, poi le 2.x e ora 3.x.

Anche se non sempre concordo con gli sviluppatori Proxmox, principalmente in materia di stile comunicativo, apprezzo davvero molto lo sviluppo di questa particolare piattaforma di virtualizzazione.

Una cosa che non mi è mai piaciuta è che i CD di installazione delle vecchie versioni vengono rimosse dal loro sito web, ogni volta che viene rilasciata una nuova versione. Inoltre le repository ufficiali non permettono di installare, scaricare o ritornare a una specifica vecchia versione. Normalmente gli aggiornamenti a nuove versioni sono sempre possibili, ma il downgrade o la reinstallazione di vecchie versioni è fuori discussione.

Per questo motivo ho iniziato a (tentare di) raccogliere tutti i CD rilasciati online, come al solito su archive.org, per finalità storiche. Essendo un progetto GNU, ed essendo che tutti i file .iso erano (alcuni lo sono ancora) disponibili sul sito web Proxmox, credo che sia legittimo conservarli in questo archivio storico: in questo thread nel principale forum di supporto Proxmox (in inglese) trovate perché ho realizzato questo archivio.

Se volete provare le vecchie versioni di Proxmox VE per qualunque ragione, magari per prendere qualche schermata da inserire in un articolo retrospettivo del vostro blog, ora avete una singola fonte per trovare tutti i CD originali (vedere link sotto).

https://archive.org/details/Proxmox-ve_Released_Iso

 

Marco

16 settembre 2014

At home, I switched from Windows XP to Linux Mint Maya…

Lately I switched my home notebook from Windows XP to Linux Mint, as a dual boot setup but since that day I actually never booted to XP again ;). Here are my experience, and my findings. Follow the rest of this post to read the background of my choice, what I did, what I found and what will follow…

(altro…)

12 luglio 2014

Blender Wiki PDF Manual – april 2014

I’ve just uploaded a new version of the Blender Wiki PDF Manual on archive.org, updated today.

How this PDF differs from the previous one? See below to discover…

(altro…)

9 aprile 2014

Fortunata coincidenza

L’altro giorno stavo usando la funzione Street View di Google Maps, e mentre “passavo” di qui… mi son visto nello specchio… una bella coincidenza!

A few days ago I was using the Google Maps Street View function, and while “passing by” this road… I saw myself in the mirror… what a lucky coincidence!

GC_Val della Torre

24 marzo 2014

Oròri di stampa

Si lo so che ho scritto “oròri” nel titolo… ma volevo ispirarmi a ciò che diceva (scherzando) il mitico Sergente Di Pumpo, <<erore con una ere sola, si no è erore>> 😀 o qualcosa del genere…

Non so se sono io che ci faccio particolarmente caso, ma sui siti web di notizie si trovano spesso errori e strafalcioni (spesso nel testo, ma talvolta anche nei titoli). Ok, non è stampato su carta, me è pur sempre “stampa”. O almeno dovrebbe esserlo… almeno, e non si capisce a cosa servano i correttori ortografici… Ovviamente è umano sbagliare, e ne faccio sicuramente anche io, ma ne trovo tanti, e così mi è venuta l’idea di raccogliere quelli che trovo, e di pubblicarli qui.

Ecco l’ultima che ho caricato qui (ne trovo troppe per metterle tutte…)

usa_cuba_sfiga

La stampa… cosa lancia?!?!

Ecco la mia raccolta:

Di seguito altri che ho trovato… (altro…)

7 marzo 2014

Blender Wiki PDF Manual – march 2014

I’ve just uploaded a new version of the Blender Wiki PDF Manual on archive.org, updated today.

How this PDF differs from the previous one? See below to discover…

(altro…)

4 marzo 2014

Pagina precedente


 

Blender Wiki PDF Manual

Pagine

settembre: 2016
L M M G V S D
« Nov    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Commenti recenti

Categorie

Archivi