Crea sito

Filed under: Senza categoria

VIEW 2015 – che spettacolo!

Anche quest’anno sono stato alla VIEW conference, l’edizione 2015 e sono riuscito ad assistere a tutte le sessioni nella sala principale (si ho di nuovo preso ferie dal mio lavoro, tutta la settimana… mi ero tenuto questi giorni appositamente).

Ed è stata di nuovo una bella esperienza: speakers di livello mondiale, le migliori case di produzione, attori tecnologici, parte della storia del mondo dell’animazione, degli effetti speciali, dei videogame e della tecnologia, digitali e non.

Ad esempio: Dreamworks, Pixar, ILM, Google, Sony Picture Imageworks, Blue Sky, MIT, Laika, PDI, MPC, Adobe, Zynga, Naturalmotion, Bluezoo, e tutti gli altri che sto dmenticando, ma li trovate qui: http://www.viewconference.it/it/talks/

Avevo già anticipato qualcosa ai miei amici di forum di Kino3d (www.kino3d.com/forum/viewtopic.php?f=1&t=9676), promettendo un resoconto più esteso…

Dunque, di seguito trovate le altre foto (la qualità è spesso pessima, ma il contenuto interessante, secondo me) , e anche qualche consiglio di lettura…

(altro…)

13 novembre 2015

Blender è difficile…?

Questo articolo è dedicato a coloro che si trovano ad avere la possibilità di imparare ad usare Blender, magari perché stanno seguendo un corso di stampa 3D con software open source, e incontrano come minimo qualche difficoltà a capire questo programma, come i miei compagni di corso, a cui è dedicato in particolare. Ciao ragazzi/e!  🙂

Durante l’ultima lezione, ci è stato presentato Blender ma, a mio giudizio, in modo insufficiente e inadatto: troppo in fretta, un po’ troppa confusione: li ho visti terrorizzati, e spiazzati… in base alla mia esperienza credo di sapere un po’ perché succede, e nel mio piccolo voglio tentare di rimediare, come posso.

Perché Blender è “difficile”?

Cosa rende tanto difficile l’approccio all’utilizzo di Blender? Siccome ormai sono piuttosto abituato, temo di avere difficoltà a immedesimarmi completamente in un “novizio”, ma mi fido del mio intuito, e provo a ipotizzare: secondo me, il motivo principale è la logica di interfaccia e di interazione.

Ciò ad esempio include

  • il linguaggio dell’interfaccia
  • l’estrema configurabilità
  • la disposizione dei comandi e delle finestre,
  • la quantità di “scorciatoie da tastiera”,
  • la quantità di comandi e operazioni,
  • la colorazione di tutto quanto
  • la logica di attuazione dei comandi e delle operazioni

Provo a fornire dei consigli da considerare “a priori” per affrontare spero al meglio l’esperienza di utilizzo, ed arrivare meglio e prima a comprendere il vero sistema di funzionamento: fatto questo, tutto dovrebbe sembrare più facile, logico e meno incomprensibile. Almeno nelle intenzioni.

Le preferenze

Una piccola premessa è solo per mostrarvi come potete accedere al pannello delle preferenze utente, facilmente, dal menu “File”. Si apre una finestra separata con varie sezioni per regolare l’enorme quantità di preferenze possibili (vedrete diversi esempi sotto).

bpref_open

bpref_interf

Una volta configurato tutto in questi pannelli… se volete renderlo permanente…salvate!

E… l’interfaccia?

(altro…)

12 dicembre 2014


 

Calendario

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Archivi

Categorie